Bartolomeo Colleoni – Il re senza corona di Bergamo

/Bartolomeo Colleoni – Il re senza corona di Bergamo
Tempo di lettura: 1 minuto

Ecco una piccola sintesi della biografia di Bartolomeo Colleoni, il re senza corona di Bergamo. Il condottiero bergamasco le cui spoglie risiedono nella splendida Cappella Colleoni in Città Alta, vicino a Piazza Vecchia. Stiamo parlando di un valoroso guerriero che ha segnato la nostra storia lasciando ai posteri un piccolo ma prezioso gioiello architettonico: il Castello di Malpaga!

Il re senza corona di Bergamo: il celebre condottiero bergamasco

Il grande condottiero rinascimentale Bartolomeo Colleoni, nato a Solza sulle rive dell’Adda e sepolto nella splendida capella che a Bergamo ne porta il nome, mantenne sempre, pur nei diversi passaggi di fedeltà tra Venezia, Milano e Mantova, uno strettissimo legame con la terra bergamasca. In particoalre, un legame che disegna, accanto alla figura del militare, quella poco nota del signore che intraprende iniziative di buon governo.

Colleoni fu, infatti:

  • fondatore di castelli e chiese
  • elargitore di donazioni per istituzioni culturali e benefiche
  • assiduo promotore di rogge e canalizzazioni
  • sostenitore di attività volte a migliorare lo stato delle campagne

Bartolomeo Colleoni: eroe bergamasco

Di suoi ricordi è particolarmente ricco il territorio della Calciana: da Martinengo, addirittura plasmata dalle sue iniziative, a Cavernago e Romano di Lombardia, cittadina che per lunghi periodi ricoprì il ruolo di centro di comando e di arruolamento. Ma ancor più il Castello di Malpaga, vera regia rinascimentale dove il condottiero poté ricevere con sfarzo persino un sovrano, re Cristiano di Danimarca. Inoltre, un’altra meta frequentata da Bartolomeo Colleoni è sicuramenteil fiume Serio. Qui, tra boschi e baragge, poteva dar sfogo alla sua grande passione per la caccia.

Se per caso ti trovi a Bergamo, non dimenticarti di far visita alla Cappella Colleoni: il tuo soggiorno può arricchirsi di incontri stimolanti grazie alle memorie del comandante che fu per decenni il re senza corona di Bergamo e provincia.

Condividi sui social!
2019-08-06T16:32:04+00:006 agosto, 2019|Bergamo e provincia|
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. OK