Visitare Bergamo: Il Museo e Tesoro della cattedrale in Città Alta Bergamo

/Visitare Bergamo: Il Museo e Tesoro della cattedrale in Città Alta Bergamo
Tempo di lettura: 2 minuti

Il documentario di Road Italy (RaiUno) illustra la storia di Bergamo e della sua provincia dalla creazione del comune in epoca romana. Seguilo per scoprire il vero gioiello della Lombardia, una città con un patrimonio architettonico e artistico inestimabile: Piazza Vecchia, Piazza del Duomo, l’importante Accademia Carraresi (con oltre 600 capolavori esposti) ma non solo.

La cattedrale di Città Alta, gioiello della Lombardia

Grazie agli scavi archeologici condotti nel 2004 nel sottosuolo del Duomo sono emerse straordinarie tracce di epoca romana della cattedrale paleocristiana di San Vincenzo e della successiva cattedrale romanica. La Diocesi di Bergamo vuole far conoscere l’antica storia di queste chiese esponendo oggetti preziosi d’arte e liturgia in un’atmosfera di sacralità e bellezza. L’esposizione è accompagna anche dalle vicende costruttive delle due strutture.

Queste premesse sono alla base dell’apertura del percorso “Museo e Tesoro della Cattedrale”, in cui la ricchezza culturale racchiude varie strutture edili appartenenti al periodo celtico, romano, altomedievale e rinascimentale. Gli affreschi dell’iconostasi medievale rappresentano diverse figure di santi come Pietro, Giovanni e la Vergine con il bambino Gesù.

Il progetto di composizione del museo, presentato al Vescovo e alla Commissione Diocesana, ha integrato vari materiali conservati nelle sagrestie del Duomo. Il progetto si è posto come obiettivo quello di creare le migliori condizioni per aiutare il pubblico a capire l’evoluzione storica ed espressiva del sito. La necessità di evidenziare queste antiche strutture ha suggerito di allestire il museo utilizzando lastre di acciaio verniciato a polveri epossidiche.

Il progetto del Museo e Tesoro della Cattedrale

Durante i lavori per la realizzazione del Museo e Tesoro della Cattedrale è stata posta in luce una rara porzione di muro medievale con pregevoli affreschi. Per quanto riguarda la fase romana, gli archeologi hanno rinvenuto i resti di strutture abitative quali le insulae e le domus.

Nel V secolo le abitazioni furono demolite e sostituite dalla Cattedrale paleocristiana, maestosa per dimensioni e affreschi interni, con mosaici e basimenti di colonne e suddivisa in tre navate. La struttura rimase pressoché inalterata fino all’XI secolo.

I reperti esposti nel museo vanno dall’epoca celtica e romana a quella medievale e rinascimentale, caratterizzata dall’esposizione di corredi funerari e affreschi. Questi ultimi si contraddistinguono per l’eccezionale stato di conservazione e per la rarità. Il misurato intervento allestitivo e l’attento uso della luce amplificano la suggestione degli spazi ipogei della Cattedrale, creando visuali prospettiche di grande efficacia comunicativa.

Questo museo arricchisce l’offerta culturale della splendida area storica di Città Alta, scrigno di un umanesimo cristiano e civile. Il Museo e il Tesoro della Cattedrale fa parte della nostra storia e, attraverso i reperti rinvenuti, merita di sopravvivere nella nostra immaginazione.

Se vuoi visitare il Museo e il Tesoro della cattedrale e sapere gli orari di apertura, puoi consultare questo link http://www.fondazionebernareggi.it

Condividi sui social!
2019-07-29T14:27:30+00:0029 luglio, 2019|Bergamo e provincia|
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. OK