Parco dei Colli di Bergamo – la meta ideale per sfuggire all’afa estiva.

Il caldo si fa sentire e nemmeno i tuffi in piscina sembrano funzionare. Per combattere l’afa e respirare un po’ di aria fresca bisogna fare un salto al Parco dei Colli di Bergamo, destinazione tanto cara agli appassionati della corsa e della bicicletta. Forse non tutti però conoscono questo luogo ricco di fascino e storia che circonda la splendida città di Bergamo e che comprende i comuni di Almé, Bergamo, Mozzo, Paladina, Ponteranica, Ranica, Sorisole, Torre Boldone, Valbrembo e Villa d’Almé.

Vediamo allora di scoprire insieme perché questo posto è così speciale!

Un territorio da vivere

Il parco dei Colli di Bergamo è il terzo più grande della Lombardia. È un’area naturale protetta che si estende per circa 4.700 ettari e racchiude al suo interno una grande varietà di flora e fauna. L’intera zona offre numerosi sentieri di diversa lunghezza percorribili  a piedi o in bicicletta, ottimi tragitti per chi vuole fare un po’ di sana attività fisica o per chi sente il bisogno di uscire all’aria aperta e fare una bella passeggiata. La fitta vegetazione non solo dà luogo a splendidi scorci naturalistici, ma permette anche ai corridori e agli sportivi di ripararsi dal calore. All’interno del parco si trova anche un piccolo gioiello architettonico frutto della pacifica convivenza fra uomo e natura. Sì, stiamo parlando proprio dell’ex monastero di Valmarina!

Il fascino dell’Ex Monastero di Valmarina

Immerso nella natura e in un ambiente da favola, l’ex Monastero di Valmarina rappresenta un pezzo della nostra storia e della nostra cultura. L’edificio venne infatti costruito nel XII secolo da un gruppo di monache benedettine dedite alla preghiera, alla meditazione e alle attività agricole. Si pensa che il termine “Valmarina” faccia riferimento alla “marra”, ossia al mucchio di sassi quando si scava la roccia. Ma il paesaggio che si apre davanti ai nostri occhi è tutt’altro che roccioso: distese di vigneti, morbidi pendii e campi coltivati regalano una vista mozzafiato. Oggi, l’ex monastero è stato convertito nella sede del centro direzionale del Parco dei Colli di Bergamo e ospita varie iniziative ed eventi culturali.

Se desideri esplorare la provincia di Bergamo e visitare i suoi angoli più nascosti, ti consigliamo di leggere questo articolo: Bergamo benessere