Mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano all’Accademia Carrara

/Mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano all’Accademia Carrara
Tempo di lettura: 2 minuti

 

L’Accademia Carrara organizza la Mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano, che sarà una prima internazionale.
Simone Peterzano (Venezia, 1535 – Milano, 1599) è un pittore rinascimentale di importanza fondamentale anche per essere stato allievo di Tiziano e maestro di Caravaggio.
A quest’ultimo infatti ha trasmesso in eredità due tratti peculiari della sua arte: il colore veneto e il naturalismo lombardo.

Mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano

La mostra si articola in un percorso espositivo attraverso le opere di Tiziano, Tintoretto, Veronese e Caravaggio che riabilita l’immagine del pittore Peterzano, rimasto nell’ombra nonostante l’eccelenza della sua arte.
La mostra aprirà al pubblico il 6 febbraio e continuerà fino al 17 maggio. Gli orari di apertura sono:

  • Lunedì – venerdì dalle 9.30 alle 18.00 (martedì escluso)
  • Sabato e domenica dalle 9.30 alle 19.00

Sono anche previste aperture serali straordinarie, fino alle ore 22.30.
Per chi lo desidera, sarà possibile prenotare una visita con guide esperte per capire e apprezzare al meglio la mostra.
L’Accademia Carrara ha elaborato più percorsi pensati per differenti tipi di pubblico, che prevedono anche conferenze, giornate a tema e laboratori. Ci sono percorsi previsti per visite individuali, per gruppi, insegnanti e scuole di ogni ordine e grado.

L’Accademia Carrara fornisce tutte le informazioni utili su iniziative proposte, percorsi ideati e relativi prezzi.

Mostra Tiziano Accademia Carrara

Simone Peterzano, maestro di Caravaggio

La mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano è incentrata sulla figura di Simone Peterzano, un pittore italiano appartenente alla corrente del tardo manierismo (Venezia, 1535 – Milano, 1599).
Di origine bergamasca, la sua formazione avviene però a Venezia, dove diventa allievo di Tiziano, fino ai 24 anni.

In seguito Peterzano si sposta a Milano, dove esegue gli affreschi della controfacciata della chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore (1573). Nei suoi lavori sono visibili gli influssi della pittura veneta, con richiami evidenti a Tintoretto e Veronese. E’ proprio qui a Milano che si distingue fino a diventare maestro di Caravaggio.

L’assessore della cultura al Comune di Bergamo, Nadia Ghisalberti, per l’occasione della mostra, ha dichiarato che:

“La sua attività poliedrica (ndr: di Peterzano) è ottimamente esposta in una mostra dal ritmo sicuro, tra grandi capolavori, imponenti scenografie e un sapiente alternarsi di sacro e profano, che sono certa saprà stupire anche il pubblico meno specialista.”

 

Condividi sui social!
2020-02-03T11:23:15+00:003 febbraio, 2020|Eventi|
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. OK