Cosa vedere nella provincia di Bergamo – esplorando il territorio bergamasco

/Cosa vedere nella provincia di Bergamo – esplorando il territorio bergamasco
Tempo di lettura: 3 minuti

“L’esplorazione è veramente l’essenza dello spirito umano.” – Frank Borman, astronauta statunitense

Cosa vedere nella provincia di Bergamo – Qualunque viaggio ci offe l’opportunità di esplorare il territorio, visitare antichi edifici, ammirare splendidi paesaggi e apprendere le usanze locali. Qualunque viaggio è un’occasione di incontro e un momento di crescita. Un modo per scoprire i sapori, le tradizioni, l’arte e la cultura che contraddistinguono un determinato luogo. Qualunque viaggiatore sa già che al ritorno avrà un bel mucchio di ricordi ed esperienze da raccontare.

Ma quando si tratta di organizzare un viaggio, è davvero comodo potersi affidare ai consigli e alle indicazioni della gente del posto. Un piccolo aiuto per apprezzare maggiormente la destinazione che abbiamo scelto di visitare. Così, chi ha scelto di visitare la splendida città di Bergamo può dare un’occhiata ai nostri suggerimenti.  Ecco una lista dei principali luoghi di interesse del territorio bergamasco!

Cosa vedere nella provincia di Bergamo – arte e cultura:

Crespi d’Adda: un villaggio operaio che nel 1995 è stato dichiarato Patrimonio UNESCO. Costruito alla fine dell’Ottocento e perfettamente conservato, questo agglomerato di fabbriche e casette permette ai visitatori di fare un tuffo nel passato.

San Pellegrino Terme: località turistica famosa soprattutto per le terme, il Casinò e il Grand Hotel in stile liberty. In passato era una meta molto ambita presso i membri dell’aristocrazia europea e ancora oggi la sua atmosfera tranquilla continua ad affascinare innumerevoli turisti.

Castello di Malpaga: nella seconda metà del Quattrocento, il celebre condottiero Bartolomeo Colleoni decise di acquistare questo castello per renderlo una fortezza inespugnabile e una residenza che non aveva nulla da invidiare alle corti principesche. Il castello è aperto al pubblico tutto l’anno.

Caravaggio: è proprio qui che sono nati i genitori del pittore Michelangelo Merisi, il Caravaggio. Questo è anche un luogo di culto e meta di pellegrinaggio grazie alla presenza del Santuario della Madonna di Caravaggio, dove, secondo la tradizione, la Vergine Maria è apparsa a una contadina.

Sotto il Monte: paese natale di Angelo Giuseppe Roncalli, o meglio di Papa Giovanni XXIII. Qui è possibile visitare il museo a lui dedicato e ripercorrere i luoghi d’infanzia che hanno segnato la vita del “Papa buono”.

Cosa vedere nella provincia di Bergamo – lago o montagna?

Gromo: in epoca medievale erano l’artigianato e la lavorazione del ferro le attività più redditizie di questo borgo incastonato tra le montagne. Meta ideale per gli appassionati di trekking e per coloro che amano stare a contatto con la natura.

Lovere: borgo di origini celtiche considerato un piccolo gioiello turistico. Offre moltissime attività tra cui le escursioni sul lago d’Iseo e la visita della famosa pinacoteca dell’Accademia Tadini. Una bella passeggiata sullo splendido lungolago vi regalerà attimi di puro relax.

Clusone: situato nella Val Seriana, questo paese è conosciuto soprattutto per l’orologio meccanico risalente al Cinquecento che spicca sul torrione del Palazzo Comunale. Per gli appassionati di arte, è d’obbligo una visita all’Oratorio dei Disciplini che ospita i celebri affreschi della “Danza Macabra”.

Trescore Balneario: famosa cittadina dove potrete ammirare un antico sistema di fortificazioni medievali e gli splendidi affreschi realizzati da Lorenzo Lotto e custoditi all’interno di Villa Suardi. Non dimenticate di fare una sosta alle terme!

Sarnico: una bellissima località dove poter godere del lago d’Iseo e fare una divertente gita in battello a Montisola, attualmente la più grande isola lacustre d’Europa. Gli amanti dello sport avranno modo di cimentarsi anche con le attività di canottaggio, wind surf e wake-board.

Per scoprire cosa vedere nella provincia di Bergamo, ti consigliamo di consultare il sito ufficiale del turismo bergamasco: Visit Bergamo

Condividi sui social!
2018-12-07T21:17:03+00:007 dicembre, 2018|News|
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. OK